trattamenti

trattamenti

Curare a volte, alleviare spesso, confortare sempre. (E. Trudeau)

PRESTAZIONI PROFESSIONALI EROGATE:
  • visite fisiatriche con stesura di progetti riabilitativi individuali per patologie ortopediche, post traumatiche, neurologiche, reumatologiche.
  • visite fisiatriche per prescrizioni individuali di ausili, ortesi, protesi di arto e plantari.
  • visite fisiatriche posturali
  • visite mediche per agopuntura secondo M.T.C.
  • visite ortopediche
  • visite fisiatriche per problematiche del pavimento pelvico (incontinenza urinaria, dolore pelvico, disfunzioni erettili)
  • agopuntura secondo Medicina Tradizionale Cinese
  • mesoterapia
  • fisioterapia strumentale: elettroterapia (ionoforesi, T.E.N.S., diadinamiche, elettrostimolazioni), U.S.T., tecarterapia, laserterapia I.R., radarterapia, magnetoterapia segmentaria e total body, trazioni vertebrali.
  • rieducazione motoria individuale per patologie ortopediche, reumatologiche e neurologiche.
  • massoterapia
  • linfodrenaggio manuale
  • rieducazione del pavimento pelvico (per incontinenza urinaria, dolore pelvico, disfunzioni erettili), anche con strumentazione biofeedback
  • rieducazione posturale globale ( metodo Mezieres e Souchard)
  • osteopatia
  • metodo Solere per il riequilibrio energetico
  • cura del piede: trattamento podologico, prescrizione di ortesi e plantare (meccanico, propriocettivo: sensomotorio®, posturale), riflessologia plantare.
  • attività motoria specifica per dolori articolari, rigidità muscolare, mal di schiena, osteoporosi.
AGOPUNTURA
Che cosa è l'agopuntura?
L'agopuntura è una terapia medica che consiste nell'infissione di aghi metallici, sterili e monouso, in specifiche zone del corpo.
L'agopuntura è atto medico?
In Italia l'esercizio dell'agopuntura è riservato ai laureati in Medicina e Chirurgia (- Ministero della Sanità - Circolare n° 17 del 28 febbraio 1984). Nel maggio 2002 la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ha ribadito che l'Agopuntura e la Medicina cinese sono atto medico in quanto solo il medico abilitato, secondo scienza e coscienza, è in grado di istituire una diagnosi, formulare una prognosi e prescrivere una terapia, valutandone rischi e benefici e comparandoli con quelli di altre metodiche terapeutiche della Medicina occidentale.
Quali sono le indicazioni dell'agopuntura?
L'agopuntura è ormai considerata medicina a tutti gli effetti, riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità quale metodica terapeutica sicuramente efficace. Secondo. Il sintomo più comunemente trattato con l'agopuntura è il dolore, prevalentemente dell'apparato muscolo-scheletrico, ma non solo. Al trattamento di cefalee, emicranie, lombalgie, epicondiliti ecc. si affianca infatti quello dei dolori mestruali, della colite o, per esempio, dell'herpes zoster. Inoltre, sempre secondo l'O.M.S., l'agopuntura risulta utile in forme lievi di ansia, di stress, di depressione e di insonnia.
Quante sedute si devono effettuare?
Molti agopuntori tendono a prescrivere cicli di 10 sedute ed è meglio attenersi a questo numero, ma già nell'arco delle prime 5-6 sedute, è possibile valutare gli eventuali cambiamenti e/o miglioramenti del quadro sintomatologico.
Quanto dura l'effetto di una terapia di agopuntura?
Molto dipende dalla malattia o dal sintomo che la persona lamenta. Spesso le affezioni croniche richiedono sedute di richiamo periodiche. In genere, dopo il periodo iniziale di attacco, con terapie bisettimanali o settimanali, si tende a distanziare le sedute. L'aspetto preventivo è molto importante nella Medicina cinese e le sedute di richiamo, effettuate ai cambiamenti di stagione, in genere valgono a mantenere il paziente nelle migliori condizioni psico-fisiche.
Come si svolge una visita di agopuntura?
Anche per una visita finalizzata all'agopuntura, il medico agopuntore farà una raccolta dati (anamnesi). Non stupitevi se vi verrà richiesto di portare i risultati degli esami di laboratorio, o di effettuare ulteriori indagini diagnostiche, perchè il medico agopuntore è anche un medico occidentale ed utilizza ambedue le medicine per ciò che di meglio possono offrire. Tipico della Medicina Cinese è comunque non occuparsi esclusivamente del sintomo ma, principalmente, della persona che manifesta il sintomo (visione "olistica" della persona).
È POSSIBILE ASSOCIARE l'agopuntura ad altre terapie?
L'agopuntura è definita terapia "complementare", perché negli ultimi anni e sempre più spesso utilizzata insieme alla medicina moderna occidentale, è quindi associabile a qualunque terapia fisica o farmacologica, con ottimi risultati a favore dei pazienti.
POSTUROLOGIA

La Posturologia è la scienza medica che studia il funzionamento del Sistema Posturale ed analizza la relazione tra lo squilibrio del Sistema Posturale e le patologie dell'apparato locomotore (dolori articolari, muscolari, ernia del disco, etc).

La malattia posturale insorge in seguito ad una anomala registrazione centrale dello schema corporeo, conseguente allo squilibrio di uno o più recettori periferici del Sistema Tonico Posturale (occhio, bocca, piede) che trasmettono al sistema nervoso centrale informazioni asimmetriche.

La malattia posturale non può correggersi spontaneamente, perché il Sistema Tonico Posturale si adatta alle entrate periferiche patologiche e trasmette la asimmetria di tensione muscolare a tutto l'apparato locomotore, mantenendo l'informazione anomala in un circuito che si autoalimenta.

Da un punto di vista biomeccanico, una alterazione nella simmetria del tono delle catene muscolari è responsabile di sollecitazioni anomale a carico della colonna vertebrale e delle articolazioni periferiche, e favorisce l'instaurarsi di patologie infiammatorie e degenerative dell'apparato locomotore.

La correzione degli squilibri posturali è pertanto la terapia causale di svariate affezioni dolorose (artrosi, ernia discale, cefalea).

La diagnosi posturologica consente al medico di individuare, i recettori periferici e le interferenze centrali e periferiche responsabili di uno schema corporeo adattativo e inadeguato responsabili dell'alterazione posturale.

Dopo la diagnosi, il medico posturologo instaurerà la terapia: trattamento specifico dei recettori periferici alterati (occhio - bocca - piede) e rieducazione posturale globale.